ZEROCALCARE

Nello stand Passaglia abbiamo incontrato uno degli autori principali di Lucca Comics&Games: ZEROCALCARE. È lui l’autore del manifesto di Lucca comics che ritrae una supereroina che con le mani indica il numero 50. È molto simpatico e mi ha fatto una piccola dedica in uno dei suoi ultimi libri a fumetti. C’era una fila interminabile ( come sempre a Lucca comics) ma visto che sono arrivato tra i primi sono riuscito ad ottenere il suo autografo.

I COSPLAY

I cosplay sono molto importanti per questa fiera. Sia perchè proprio qui si svolge una gara nazionale, sia perchè ti aiutano ad entrare nell’atmosfera di Lucca Comics&Games. Inoltre bisogna dire che molti costumi sono fatti a mano e quindi dietro di essi si nasconde un bel lavoro che viene poi gratificato dai passanti che richiedono una foto o una piccola esibizione.

ONE PIECE GOLD

A Lucca abbiamo visitato lo stand dedicato all’ultimo film di one piece in anteprima solo a Lucca comics. Dopo una fila interminabile ho provato una delle 100 chiavi per aprire il forziere che conteneva tutta la collezione dei fumetti di one piece più gli Action figures. Purtroppo quel dannato lucchetti non si è aperto ma mi sono consolato con un poster in esclusiva SOLO PER LUCCA COMICS.

TITO FARACI!!!!!

Fuori dalla chiesa sono riuscito a ottenere una mitica firma del miglior sceneggiatore ( secondo il mio parere) del fumetto disneyano degli ultimi tempi. Appena l’ho visto ho preso al volo il mio pk con la storia sceneggiata proprio da lui e me lo sono fatto autografare con dedica. È stato molto bello scambiarci 2 parole e assistere alla sua mostra. Sono queste le emozioni che regala Lucca Comics&Games e che continuerà a regalare a tutti quelli che ci andranno.

LUCCA COMICS mostra Pk

Siamo ad un eccezionale incontro con gli autori più importanti del fumetto disneyano nella chiesa di S.Giovanni. Stanno parlando in anteprima di un importante svolta nel mondo di Pk: IL RITORNO DI XADHOOM ( dalla matita di Claudio sciarrone presente alla mostra e dalla sceneggiatura di Sisti e Faraci, entrambi presenti alla mostra).