WIZARDS OF MICKEY – LE ORIGINI#1

«Era il tempo delle leggende, dei maghi e degli eroi… Era il tempo dei Wizard of Mickey!»

Si tratta dell’inizio di una delle saghe più conosciute della Disney; primo posto assoluto tra le saghe Fantasy di Topolino è composta da ben 10 episodi realizzati da vari artisti molto importanti ( il Pastro, Perina, Gervasio, Mazzarello…) la saga ruota intorno al torneo dei maghi e al signore degli inganni: Macchia Nera. Nata dall’incredibile  genio dello sceneggiatore Stefano Ambrosio che riesce a portare il mondo Fantasy su Topolino con eleganza e senza esagerare, senza mai sbilanciarsi nè da una parte nè dall’altra.

Con questi episodi andremo a riguardarci episodio per episodio l’intera saga rivivendo uno dei capolavori del fumetto Disney italiano, per questa prima puntata ci limiteremo a conoscere i personaggi e gli elementi  più importanti che compongono il mondo magico dei WOM.

 I WIZARDS OF MICKEY: i protagonisti della storia, tre giovani maghi che s’incontrano per caso e si iscrivono al torneo dei maghi per risolvere i loro problemi dando vita ad’ una avventura fantastica.

 

I WIZARDS OF MICKEY

NEREUS: Il mago di Miceland, maestro di Topolino ex compagno di Macchia nera Il Signore Degli Inganni

Risultati immagini per wizard of mickey nereus

Il Team LUNA DIAMANTE: Sono la controparte femminile del trio protagonista, iscritte al torneo dei maghi per liberare l’incantesimo dal villaggio di Minni ( la leader) tramutato in pietra da macchia nera

 

jhytjtejhteyj.PNG

IL SIGNORE DEGLI INGANNI E BLACK PHANTOM: Macchia nera vuole conquistare la corona del mago supremo e accedere al regno dei draghi per arrivare ad un potere incontrastabile e per farlo si serve dei suoi scagnozzi

 

hnhtnhtnhtnhynn.PNG

Il Team Magma Fire:  Sono il trio di draghi più fiammeggiante del regno, riconoscendo il loro animo nobile fanno subito amicizia con i nostri eroi.

Risultati immagini per wizard of mickey  magma fire

I DIAMAGIC: Sono i cristalli con i quali si padroneggia la magia insieme formano la corona dello stregone supremoRisultati immagini per i diamagic

Questi, che vi ho elencato brevemente, sono i personaggi principali, il resto li vedremo più a fondo nei prossimi post Cookandcomics.

Annunci

GIRO DEI MONDI IN 80 GIORNI (SIDERALI)

Una bella rilettura di Jules Verne in chiave disneyana comica veramente niente male. Parte del merito va allo sceneggiatore che ha dato alla storia un ritmo sostenuto rendendola capace di non annoiare mai nonostante il numero eccessivo di puntate. Ma con piacere vedo alla matita un grande lavoro grafico del maestro Pastrovicchio che tra PK e questa saga sta lavorando a ritmi alti mantenendo la sua solita qualità. Nessuno avrebbe potuto disegnare meglio gli usi e i costumi di questo mondo dove l’800′ e il futuro si fondono. Se vogliamo dare una nota negativa ( vogliamo, vogliamo…) non mi è piaciuto il ruolo di Manetta che mi è sembrato un po’ pilotato dallo sceneggiatore ed è per questo che la personalità dell’Ispettore non entra nella mai nella storia, sembra quasi un altro personaggio.  Nel complesso una divertente ed appassionane parodia Disney.

Questo slideshow richiede JavaScript.

#SAGHEDIMENTICATE I mercoledì di Pippo

Cosa c’è di assolutamente imperdibile ogni mercoledì sera all’ora di cena? No, non è la vostra serie tv preferita ma l’imperdibile appuntamento con i romanzi di Pippo. Ogni mercoledì sera quest’ultimo invita ( a volte costringe) Topolino ad ascoltare i suoi stravaganti romanzi che sconvolgono la realtà e vanno oltre i limiti della razionalità come ci si può aspettare se a scrivere è il nostro amico spilungone. Una saga a puntate molto bella, leggera ma che non ti fa staccare gli occhi dal pezzo. Peccato che non sia stata più presa in mano da nessuno se non attraverso alcune ristampe delle quali una è uscita recentemente.

Legendary collection mercoledi di pippo 1

 

 

La caratteristica principale che accomuna tutti i romanzi oltre all’assurdità è sicuramente il ribaltamento dei ruoli ( Topolino diventa spalla e Pippo il protagonista) ed è molto divertente ed interessante vedere come Pippo perde il suo essere buffo e poco intelligente ( qualità che passano a Topolino) e acquista intelligenza, capacità di analisi, scaltrezza e agilità anche in maniera sproporzionata.  Topolino  interrompe spesso la lettura per dare consigli all’amico su come modificare la trama, anche perchè innervosito dalla caratterizzazione e dalle magre figure riservate al suo personaggio. Perciò, in ogni storia, vi è una continua alternanza dall’avventurosa impresa scritta da Pippo al “reale” salotto di Topolinia.

Insomma una saga che crea una certa atmosfera che ci fa immergere a pieno all’interno delle storie, cosa aspettate a riprenderla in mano?

 

P.S.

In edicola dovrebbe esserci ancora la ristampa più recente oppure se  lo scrivete nei commenti qualche storia posso fornirvela io 😉

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

#SAGHEDIMENTICATE- PIPPERCOLE

Apriamo con piacere questa nuova serie nella quale ad ogni post andremo a “pescare” una saga a caso tra le molte  pubblicate sulla rivista di Topolino. Ci concentreremo su quelle che non hanno avuto molta rilevanza e sono appunto ” Dimenticate” ma noi di cookandcomics non lo abbiamo fatto e siamo qui per ricordarvele.

I personaggi: ( da paperpedia)

  • Pippercole (Ercole): è impersonato da un muscoloso Pippo. Ha la passione per la musica, ma ha un gusto musicale tutto suo e non compreso dai suoi compaesani. Per questo viene prima affidato al rude Gamabasteo, il quale, esasperato dalla passione di Pippercole, gli affida dodici immense fatiche per allontanarlo dal villaggio.
  • Gamabasteo (Euristeo): impersonato da Gambadilegno. Non è, come nel mito, il cugino di Ercole, né gli affida le dodici fatiche per volere dell’Oracolo di Delfi. Vuole semplicemente la quiete sonora perciò impone a Pippercole dodici prove per allontanarlo il più tempo possibile dalla sua casa.
  • Topolao (Iolao): impersonato da Topolino. Nel mito è il nipote di Eracle, mentre nella serie è lo scudiero di Pippercole che gli viene affidato dal Gambasteo. Al contrario del vero Iolao aiuta Ercole in tutte le sue imprese.
  • Le Muse: nove divinità minori impersonate da varie versioni di Clarabella. Non sono le protettrici delle arti, come nel mito, ma le divinità della musica, ognuna votata ad uno strumento diverso.
  • Nerimanto (Erimanto): impersonato da Macchia Nera è un crudele dittatore che vessa senza alcuna pietà i suoi sudditi, a cui Pippercole ruba la cinghia.
  • Paperoneo: impersonato da Paperon de Paeroni, il suo desiderio è raggiungere il giardino dove crescono le mele d’oro. Pippercole lo aiuta a coronare il suo sogno superando così la terza fatica.

La mitica saga parodistica di Pippercole è una delle più longevi pubblicate su Topolino. conta ben 13 storie auto conclusive legate tutte da un piccolo filone che le mantiene tutte unite. Il primo episodio fu annunciato l’8 gennaio 2013 ma la saga finì solamente il 29 maggio dello stesso anno. Pippercole e il suo scudiero Topolao affrontano questo lungo viaggio fatica per fatica risata dopo risata. Già perchè questa è una saga molto demeziale ma è divertente vedere come i personaggi di Pippo e Topolino si fondono con quelli del mito. Da questo punto di vista Michelin svolge un ottimo lavoro e crea una saga veramente non male, inoltre i disegni di Ferraris si adattano a pennello con l’epoca greca classica.

Insomma un prodotto davvero niente male e voi se non vi ricordate di questa saga che aspettate ad andare a riprenderla?

DAMI.